8 Marzo 2018

Oggi 8 marzo costituisce un’occasione preziosa per riflettere sul ruolo della donna e sulle reali opportunità offerte al mondo femminile. Molte tante donne giorno dopo giorno hanno rimosso ostacoli culturali e conquistato diritti.

Grazie al loro impegno e alle loro lotte sono stati guadagnati spazi di libertà e democrazia, rafforzando nel tempo il principio di uguaglianza tra uomini e donne.

Diamo troppo spesso per scontata la parità e alcuni diritti acquisiti per sempre e invece la realtà, anche nell'esperienza quotidiana, ci prospetta un cammino che dobbiamo ancora fare. La contrarietà a rimuovere vecchi stereotipi, le difficoltà che s'incontrano nel mercato del lavoro, nella partecipazione sociale e politica, l'invisibilità (e la difficile condivisione) del lavoro familiare e di cura, l'incapacità, nel nostro sistema di welfare, di sostenere fragilità e solitudini ridisegnano i confini di una parità imperfetta e costituiscono le sfide aperte per il futuro.

Per noi donne della CISL, giovani e meno giovani, è ancora il tempo della responsabilità e della partecipazione. A noi spetta costruire spazi di relazione, luoghi d'incontro e di comunicazione per ritrovare insieme le motivazioni all'impegno sindacale e dare nuove prospettive alla rappresentanza attraverso la contrattazione.

Il nostro impegno è volto a promuovere le politiche di genere, le pari opportunità e soprattutto la conciliazione tra lavoro e vita privata, tra realizzazione professionale e dimensione personale, che rappresenta in questo momento una delle sfide più rilevanti. “La tutela della famiglia, della salute, della sicurezza e il rispetto delle norme."

La parità di genere nel mondo del lavoro è una conquista non solo ed esclusivamente delle donne, ma della società intera. Perché' una comunità che tutela e promuove il valore umano, sociale e professionale delle donne, è una comunità capace di guardare al futuro.

     
   
     
Renata Della Ricca
Renata Della Ricca
archivio